Studio Fisioterapico "Città Studi" - "La salute è il primo dovere della vita." (Oscar Wilde)
RSS

Articoli recenti

LOMBALGIA consigli pratici
LA SINDROME DEL PIRIFORME
Metodo Mezieres
COLPO DI FRUSTA
LA SPONDILITE ANCHILOSANTE

Categorie

BENESSERE
MEDICINA
PREVENZIONE
powered by

Rubrica

LA SFIDA DELL'INVECCHIAMENTO ATTIVO

La diffusione della fisioterapia è uno dei tasselli di quella grande sfida che si chiama invecchiamento attivo, un insieme di politiche volte a promuovere una vecchiaia serena, in buona salute per quanto possibile e partecipativa in termini sociali.
L'invecchiamento progressivo della popolazione rappresenta senza dubbio un successo, essendo il risultato più tangibile del rilevante sviluppo economico, sociale e medico che ci ha dato la possibilità di vivere più a lungo e meglio. Tuttavia questo fenomeno comporta anche problemi, a cominciare da quello del benessere fisico degli anziani, a cui non sappiamo ancora rispondere pienamente.“Più di ogni altra professione, la fisioterapia è fondamentale per prevenire e curare le malattie croniche e le disabilità degli adulti in fase di invecchiamento”, sostiene Marilyn Moffat, della Confederazione Internazionale per la fisioterapia (WCPT). Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità, la percentuale di persone over 60 cresce più velocemente di qualsiasi altro gruppo di età in quasi ogni Paese e i fisioterapisti possono quindi aiutare questa popolazione a mantenersi in forma, in modo sano e indipendente.Possono inoltre contribuire a migliorare la salute delle persone con malattie croniche, insegnando una corretta ed efficace attività fisica.

D'altra parte diverse ricerche dimostrano che la partecipazione a programmi di esercizio fisico regolare porta gli adulti a diventare anziani con una maggiore capacità funzionale, una maggiore indipendenza, un minor numero di malattie e un miglioramento della qualità della vita. In Italia, nelle strutture attrezzate per la cura dell'anziano, la figura del fisioterapista è sempre più presente. Tuttavia oggi la sfida è ancora più ambiziosa, perché si tratta di fare in modo che la persona anziana possa passare la vecchiaia a casa propria, inserita nel proprio contesto famigliare e sociale. Si va dunque diffondendo la buona abitudine di rivolgersi al fisioterapista per i programmi domiciliari di prevenzione delle cadute o il contrasto della perdita della forza muscolare.